Crea sito

Vibo Valentia, 24 dicembre 2019: un mare di legalità

Oggi a Vibo Valentia si è ricongiunto il popolo calabrese, un popolo che con consapevolezza e responsabilità affronta il problema della criminalità organizzata. All’indomani dell’operazione Rinascita Scoot, in centinaia tra associazioni, sindaci, studenti, società civile e Libera, hanno manifestato rendendo grazia alle forze dell’ordine per il lavoro svolto. Il capitano dell’arma dei Carabinieri ha dichiarato: «non esiste un natale più bello».

Nonostante il silenzio della stampa nazionale e la cecità dei mass media, in centinaia non hanno chinato la testa. Il corteo è partito da piazza San Leoluca per poi terminare presso il comando provinciale dei carabinieri di Vibo Valentia, punto strategico in cui il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri ha lanciato l’operazione contro le cosche di ‘ndrangheta del vibonese.

La presenza di molti giovani è segno di grande speranza sociale. Infatti sono proprio i giovani coloro che vivendo l’hinterland calabrese, avvertono con maggiore sensibilità lo stato di arretratezza all’interno dell’area in cui operano, attribuendo l’impossibilità lavorativa e la mancanza di servizi non solo al sottosviluppo del territorio ma soprattutto al fenomeno mafioso.

Oggi la Calabria si colora di legalità. Oggi la speranza ha vinto. Una vigilia di Natale nel segno dell’antimafia e della giustizia sociale.

 

Pietro Marchio – fondatore Storia della Calabria e della Sila

Momenti della manifestazione, Vibo Valentia, 24 dicembre 2019

Ti potrebbe interessare anche...